Home > Aree Tematiche > Regolazione del Mercato > Arbitrato

ultimo aggiornamento 17.03.2014

Camera Arbitrale

Leggi la pagina

La Camera Arbitrale: organi e funzioni

 

La Camera Arbitrale della Camera di Commercio di Napoli attraverso i propri organi intende mettere a disposizione degli operatori economici, delle categorie professionali e degli altri soggetti interessati una struttura in grado di assisterli nello svolgimento degli arbitrati,
 
Sono organi della Camera Arbitrale (Art. 5 Reg.):

a) la Corte Arbitrale
b) la Segreteria.

 

§1. La Corte Arbitrale

 

La Corte Arbitrale è composta da sette membri tutti nominati per un
quinquennio dalla Giunta della Camera di Commercio di Napoli.

La Corte Arbitrale ha le seguenti attribuzioni (art. 7 Reg.):

a) sovrintende all’applicazione del Regolamento;
b) nomina gli arbitri nei casi previsti dal Regolamento;
c) decide della ricusazione, revoca e sostituzione degli arbitri;
d) provvede alla predisposizione, alla tenuta e all’aggiornamento di un elenco di
arbitri e fissa le regole deontologiche per gli arbitri;
e) provvede sulle istanze di riunione e proroga dei procedimenti;
f) propone l’organizzazione di: corsi di formazione, seminari, convegni e ogni altra
iniziativa volta alla conoscenza ed alla diffusione della cultura dell’arbitrato;
g) formula pareri in ordine alle proposte di convenzione o collaborazione con altri
enti o istituzioni in materia arbitrale;
h) propone le modifiche al Regolamento arbitrale;
i) studia i problemi teorico-pratici dell’arbitrato.


Componenti in carica dal 20 aprile 2012:


Composizione Corte Arbitale


§2. La Segreteria


La Segreteria svolge le sue funzioni tramite il Segretario o i funzionari delegati (Art.9 Reg.).

La Segreteria della Camera Arbitrale svolge le funzioni attribuite dal
Regolamento, adottando i relativi provvedimenti.
Inoltre la Segreteria:
a. agisce come Segreteria della Corte Arbitrale, curando la verbalizzazione delle
sue sedute e sottoscrivendone i provvedimenti;
b. riferisce alla Corte Arbitrale sullo stato dei procedimenti arbitrali;
c. comunica i provvedimenti della Corte Arbitrale e i propri provvedimenti alle
parti, al Tribunale Arbitrale, nonché ad ogni altro destinatario dei medesimi;
d. riceve dalle parti e dagli Arbitri tutti gli atti scritti e i documenti;
e. forma e conserva i fascicoli dei procedimenti arbitrali;
f. compie le comunicazioni richieste dalla Corte Arbitrale e dal Tribunale
Arbitrale;
g. rilascia alle parti, a loro richiesta, copia conforme degli atti e dei documenti,
nonché attestazioni e certificazioni relative al procedimento arbitrale;